La casa di Tzia Calixedda

  Quel pomeriggio era uno dei primi di sole. Mi sentivo stanca di una stanchezza atavica e primordiale, come se tutti quei mesi pesanti e senza interruzioni felici avessero deciso di pesarmi sulle palpebre, sulla fronte, sulle spalle proprio ora, tutti assieme. Salutai la tavolata piuttosto corposa di amici che continuavano a mangiare casu marzu e vermentino, ...

Ipotesi di Viaggio: Capo Ferrato in primavera con domus a sorpresa

Quando sei abituato a spremere fino all’ultima goccia le tue giornate libere, quasi fossero limoni tutto succo e niente polpa, cerchi di condensare in poche ore le sorprese e le meraviglie che altri vivono in intere giornate di pigro oziare. Sarà per questo che domenica, di rientro a casa, esausta e spalmata sul sedile, sorridevo: perché ...